Mese dopo mese i titoli più interessanti sulla Cina arrivati sul mercato editoriale italiano nel corso del 2023. Saggi, romanzi, racconti e libri per bambini di autori cinesi e non, dedicati al Dragone

 

GENNAIO 2023

Capodanno cinese – 春节 di Hu Lanbo (edizione bilingue con audio, traduzione di Lea Vendramel, Cina in Italia, 48 pagine, 15 euro)

copertina capodanno cineseIn occasione del Capodanno Cinese, Cina in Italia lancia una nuova uscita della collana Incinque. La Festa di Primavera corrisponde al Capodanno del calendario lunare e in Cina è la festività più importante dell’anno. Questo libro racconta come i cinesi passano il Capodanno e, attraverso le loro usanze, aiuta a comprendere meglio la cultura cinese. In ogni libro della collana INCINQUE il lettore può imparare cinque caratteri cinesi. Oltre a spiegarne le origini e l’evoluzione, una griglia consente di esercitarsi attivamente nella scrittura, seguendo il corretto ordine dei tratti. Infine, grazie a due QR code, è possibile ascoltare la corretta pronuncia dei testi sia in cinese che in italiano.

 

Cathay Hotel. Una storia del Novecento tra Cina e Europa di Massimo Terni (Ponte Sisto, 232 pagine, 18 euro)

cathay hotel_coverLa storia del padre e della madre dell’autore tra Cina e Europa, una vicenda privata, diventa un pezzo di storia del novecento. La guerra e la Rivoluzione hanno fatto dei suoi protagonisti degli esuli e degli avventurieri. Il padre che a Shanghai lavorava per l’intelligence giapponese riprende a fare l’avvocato a Londra, ma finisce alcolizzato e in miseria. La madre si occidentalizza e diventa, anche in virtù della sua strepitosa bellezza, una protagonista dei salons littéraires tra Milano e Parigi. Il figlio partecipa di questi fasti e sventure tra lingue e Paesi diversi e si ritrova a non sapere più chi è. Forse non lo ha mai saputo. E suo padre? Una spia e un criminale o una vittima della sua epoca? Forse però il figlio ha un vantaggio rispetto ai genitori. È uno storico non solo delle idee del passato ma anche di sé stesso. È il frutto della sua prima infanzia cinese e della sua formazione europea. In lui convivono il pragmatismo confuciano degli antenati e l’illuminismo della ragione filosofica. E alla fine le sue passioni non sono più così tristi e trovano l’equilibrio di chi sa da dove viene.

 

Superfake di Kirstin Chen (traduzione di Roberta Scarabelli, Neri Pozza Beat, 256 pagine, 18 euro)

superfake_cover

Impacciata, indigente, spaesata, un’immigrata appena sbarcata dalla nave, con dei cardigan acrilici e dei pantaloni sformati: cosí Winnie Fang comparve al cospetto di Ava nel dormitorio della Stanford, una delle piú prestigiose università californiane. E ora, vent’anni dopo, eccola: pelle bianchissima, occhi sapientemente truccati, camicetta di seta, Louboutin di vernice nera ai piedi e, al braccio, un’enorme Birkin 40 nel classico colore arancione, una borsa da dieci-dodicimila dollari. Nella caffetteria del quartiere di San Francisco in cui si incontrano, Ava Wong si sente improvvisamente banale accanto a quella giovane donna elegante, sbirciata dai clienti abituali con la stessa curiosità con cui si guardano le influencer famose. Ritratto avvincente di una cinoamericana disillusa dalla realizzazione dei suoi rispettabili sogni e di una cinese incurante del fatto che il mondo guardi gli asiatici dall’alto in basso, dato che «bastano un paio di generazioni perché i nuovi ricchi diventino vecchi ricchi». Superfake è un magistrale romanzo sulla contraffazione delle forme di vita e dei beni celebrati nella nostra epoca, contraffazione svelata da due giovani donne moderne decise ad avere di piú dalla loro esistenza.

 

FEBBRAIO 2023

La città indelebile. Hong Kong tradita e ribelle di Louisa Lim (traduzione di Simone Roberto, add editore, 384 pagine, 22 euro, disponibile dal 3 febbraio)

la-citta-indelebile-coverLe voci di calligrafi ribelli, archeologi in protesta, curatori attivisti e manifestanti in prima linea sono raccolte da Louisa Lim in questo racconto storico e personale della città in cui è cresciuta. La città indelebile ricostruisce il passato di Hong Kong e le vite dei suoi abitanti, sconosciute e appannate dal pregiudizio etnico e dalla dominazione coloniale. Più di tutti, ad attraversare questo libro è il Re di Kowloon, icona di resistenza di Hong Kong, i cui graffiti ante litteram hanno incarnato e ispirato la personalità della città, luogo di scomparsa e ricomparsa, potere e impotenza, perdita e rivendicazione. Per decenni, le narrazioni ufficiali hanno negato le radici di Hong Kong come luogo di rifugio e opposizione. La sua stessa identità è stata oscurata, prima dall’impero coloniale britannico e oggi dal governo cinese, attraverso forme di controllo e repressione che ne hanno soffocato l’aspirazione democratica. Louisa Lim, di padre cinese e madre inglese, ci porta alla scoperta di storie mai svelate prima, costruendo un’immagine di Hong Kong che ne restituisce finalmente la complessità e la forza.

 

Rondine vento stella di Ling Zhang (traduzione di Francesca Toticchi, Editrice Nord, 352 pagine, 19 euro, disponibile dal 7 febbraio)

rondine vento stella_coverQuando alla radio viene annunciata la resa del Giappone, in un luogo sperduto nel cuore della Cina tre uomini esultano, sebbene ciò significhi che non si rivedranno mai più: il reverendo Billy, medico da campo delle forze alleate, il giorno successivo tornerà in Canada; l’ufficiale Ian Ferguson negli Stati Uniti; mentre il soldato semplice Liu Zhaohu cercherà di rimettere insieme i cocci di un Paese che presto scivolerà nella guerra civile. Eppure la loro storia non è finita, il legame non è spezzato. Settant’anni dopo, infatti, in quello stesso luogo, i loro spiriti si riuniscono un’ultima volta, per ricordare Ah Yan, la donna grazie alla quale si erano conosciuti e che adesso rivive nei loro racconti. Per Liu Zhaohu, Ah Yan è stata l’amica d’infanzia, cui insegnava a leggere di nascosto, e la ragazza fiera che aveva sfidato l’esercito per salvarlo dalla prigionia. Per il reverendo Billy, la figlia che non ha mai avuto, salvata dopo che i giapponesi avevano devastato il suo villaggio, portandole via l’innocenza e l’onore; ma anche la donna risoluta che ha voluto imparare da lui il mestiere d’infermiera e levatrice, per non dover dipendere mai da nessuno. Per Ian Ferguson, invece, Ah Yan è stata e sarà per sempre la sua anima gemella, nonché il suo più grande rimpianto.

 

Pechino imperiale di Adriano Madaro (Giunti, 432 pagine, 20 euro, disponibile dall’8 febbraio)

pechino imperiale_madaroSolo pochissimi stranieri poterono vedere e ammirare qualche squarcio di quella fantastica “Città Ideale” ritenuta dai cinesi “il riflesso del Cielo”, ovvero Pechino nel XVIII secolo. Adriano Màdaro si è immedesimato nel ruolo di un viaggiatore che segretamente visita la Capitale Celeste del Settecento, all’epoca del suo massimo splendore sotto il regno di Qianlong (1735-1796). E dopo oltre un ventennio di rigorose ricerche ci propone una dettagliata ricostruzione della vita all’interno dei “quattro quadrati”: dalla Città Proibita alla Città Imperiale, la Città Cinese e tutto ciò che stava oltre le imponenti mura tartare.

 

Storia della Cina a fumetti. Volume 2 di Jiang Zhengqi (traduzione di Lea Vendramel, Cina in Italia, 64 pagine, 15 euro, disponibile dal 15 febbraio)

copertina storia a fumetti volume 2Prosegue la serie Storia della Cina a fumetti pubblicata da Cina in Italia, in edizione bilingue. I volumi raccontano storie antiche, leggende, personaggi celebri e grandi eventi storici, dall’antichità ai tempi moderni, in uno stile nuovo e divertente. Un libro particolare per studiare la storia della Cina, le leggende popolari e le espressioni idiomatiche.

Jiang Zhengqi si è laureato presso l’Accademia nazionale dell’informazione e della difesa dell’Esercito Popolare di Liberazione ed è un fumettista e scrittore affermatosi negli ultimi anni. Ha pubblicato oltre venti fumetti e romanzi per bambini. Il suo stile è estremamente umoristico, il contenuto è preciso e consente sempre ai lettori di apprendere conoscenze storiche e culturali in modo divertente.

 

PROSSIMAMENTE

Instant Filosofia Orientale di Simonetta Tassinari (Gribaudo)

Instant-filosofia-orientale-coverLa scrittrice, animatrice di Caffè filosofici e autrice di diversi titoli tra romanzi e testi storici e filosofici, racconta l’India, la Cina e il Giappone, esplorando in profondità un mondo affascinante, ricco di grandi pensatori e di grandi intuizioni, mai come oggi attuali e utili all’uomo. Non esiste un termine, nelle lingue orientali, che sia l’esatto equivalente della nostra “filosofia”, letteralmente “amore per la sapienza”. Esiste tuttavia in tutto l’Oriente un antico e nobile pensiero, che si è interrogato sui più profondi quesiti che riguardano i modi di vivere, i sentimenti, il bene e il male, le relazioni, il mondo, la divinità.

 

Se ve le siete perse e volete recuperare qualche titolo interessante, qui trovate le nuove uscite a tema Cina del 2021 e quelle del 2022!