“Asiatica Film Festival”, tre appuntamenti con la Cina

In programma a Roma nell’ambito della rassegna dedicata al cinema asiatico tre presentazioni di libri dedicati alla Cina

C’è spazio anche per i libri ad Asiatica Film Festival – Incontri con il cinema asiatico, in programma dal 4 al 10 ottobre a Roma. Tre gli appuntamenti letterati a tema Cina ospitati presso il palazzo WEGIL, in Largo Ascianghi 5.

 

Venerdì 5 ottobre ore 11:00

avventure ragazzo brutto_coverPresentazione del libro Le avventure di un ragazzo brutto, un racconto erotico risalente al 1630, tradotto da Giovanni Vitiello e pubblicato da Orientalia editrice. Rappresentativo della narrativa pornografica cinese, che conosce il suo periodo di massima fioritura proprio nel Seicento, è un testo particolarmente originale, caratterizzato dalla presenza di elementi surreali e dall’utilizzo di un registro linguistico schietto e volgare.

Ne discuteranno il curatore e traduttore Giovanni Vitiello e il sinologo Carlo Laurenti.

 

 

Venerdì 5 ottobre ore 17:00

oltre la grande muragliaA pochi giorni dalla sua uscita, sarà presentato il libro Oltre la Grande Muraglia di Alberto Bradanini, ambasciatore italiano in Cina dal 2013 al 2015 e attualmente presidente del Centro studi sulla Cina contemporanea. Il testo, pubblicato da Egea, casa editrice dell’Università Bocconi, raccoglie approfondite analisi politiche ed economiche, a cui si aggiungono i ricordi in prima persona del diplomatico, tratteggiando un quadro completo della Cina di oggi.

Ne parleranno l’autore e lo storico e giornalista Siegmund Ginzberg.

 

 

Domenica 7 ottobre ore 17:00

Dante-in-CinaAppuntamento con Dante in Cina di Eric Salerno (Il Saggiatore, 2018), giornalista e scrittore. Il sinologo Carlo Laurenti parlerà con l’autore del libro in cui ricostruisce le vicende di Eugenio Volpicelli, partito nel 1881 da Napoli alla volta della Cina, dove nel giro di poco tempo diventa console generale responsabile di tutta la Cina meridionale. A fare da cornice alla sua missione diplomatica, la sua profonda passione per Dante e la Divina Commedia, che si impegna a diffondere in Estremo Oriente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *