Fiera delle Parole, doppio appuntamento con la Cina

fiera_delle_parole

Al festival letterario di Padova in programma incontri con Shi Yang Shi e Daniela Caruso 

Ci sarà anche un po’ di Cina alla Fiera delle Parole, festival letterario in corso a Padova fino a domenica 6 ottobre. Due gli appuntamenti in programma con protagonisti Shi Yang Shi, attore e scrittore che torna a parlare della sua storia, raccontata in Cuore di Seta (Mondadori, 2017), e Daniela Caruso, sinologa autrice di Quarant’anni di Cina. La storia di un’ascesa che sta cambiando il mondo (Eurilink, 2019)

Si preannunciano due incontri diversi, ma sicuramente interessanti, che racconteranno la Cina da prospettive diverse.

Shi Yang Shi è nato a Jinan nella Cina del Nord nel 1979 a alletà di 11 anni è arrivato in Italia, dove ha fatto i lavori più disparati. Molti lo ricorderanno nei panni della Iena in televisione, ma quello è solo uno dei mille ruoli che ha ricoperto. Lavapiatti, venditore ambulante, traduttore, mediatore culturale e attore, Shi Yang Shi in Italia ha fatto veramente di tutto e di più.

cuore di seta_coverPer chi non avesse ancora letto la sua autobiografia Cuore di Seta, in cui racconta questo e molto altro, ve ne avevo parlato in un post dello scorso anno (che trovate qui), per chi invece si trovasse a Padova e dintorni l’appuntamento con Shi Yang Shi è per venerdì 4 ottobre alle ore 19 nella Sala della Gran Guardia, in piazza dei Signori, per ascoltare la sua esperienza direttamente dalla sua voce.

Daniela Caruso, invece, sarà ospite della Fiera delle Parole sabato 5 ottobre alle ore 16 a Palazzo Moroni. Sinologa, da diversi anni si occupa delle trasformazioni storiche della Cina contemporanea, prestando particolare attenzione alle politiche relative al welfare, alla cultura e alla scienza.

quarantanni_cina_coverIn Quarant’anni di Cina. La storia di un’ascesa che sta cambiando il mondo analizza il percorso storico che ha portato la Cina a diventare la seconda potenza economica mondiale, mettendo in evidenza anche le peculiarità culturali che hanno reso possibile la costruzione di un “socialismo con caratteristiche cinesi”. 

Diviso in tre capitoli ripercorre le principali tappe della storia degli ultimi quarantanni, soffermandosi sui concetti peculiari alla base delle politiche attuate dal governo cinese. Il tutto è corredato da tabelle cronologiche che aiutano il lettore a contestualizzare ulteriormente lanalisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *